-appena terminato-Consiglio sul 5G. Il punto proposto dalle Civiche viene rinviato
marted́ 05 maggio 2020
...tra contradditori su metodo e modi.

 

Il punto “Rete 5G e situazione a Castrovillari. Discussione ed eventuali determinazioni” richiesto dalle Civiche ed all’ordine del giorno, con relatore Ferdinando Laghi, nel Consiglio comunale convocato per la mattina di martedì 5 maggio, a porte chiuse- a seguito emergenzaCovid-19- ed in video conferenza, è stato rinviato a maggioranza con l’unica astensione del presidente Vico . Hanno votato contro le Liste Civiche e la Lega criticando aspramente la posizione e scelta a riguardo non solo della maggioranza, giudicata negli interventi di Peppe Santagada, Ferdinando Laghi, Maria Antonietta Guaragna e Francesco Battaglia inopportuna, strumentale, un bavaglio alla partecipazione democratica e al confronto nonché, sempre secondo loro, un impedimento a informare i cittadini su qualcosa che interesserà ogni Territorio. Lettura rimandata in dietro dalla maggioranza attraverso l’intervento del consigliere Gerry Rubini che nello spiegare le ragioni della volontà di rinviare il punto, tra l’altro e non solo per questo particolare momento interessato dalla preoccupazione pandemia, ha ricordato l’esigenza sentita e fondamentale di avere, invece, maggiori e più dettagliate notizie sulla questione come era stato espresso a termine dell’incontro della Seconda Commissione al fine di giungere al confronto consiliare più “equipaggiati” e senza posizioni precostituite, ribadendo, inoltre, il fermo rispetto sull’ordinanza sindacale cautelativa (e di divieto di installazione del 5G sul territorio in attesa di ulteriori elementi chiarificatori) emanata dal primo cittadino. La proposta, messa ai voti dal Presidente Piero Vico, è stata letta da questi a nome e per conto dei consiglieri comunali Sara Astorino-indipendente-, Nicola Di Gerio e Fernando Loricchio (assenti alla seduta), nonché da Gaetano La Falce, Angela Lo Passo, Carlo Lo Prete-Nuovi Percorsi-, Antonio Notaro, Giuseppe Oliva, Era Rocco e Gerry Rubini, firmatari tutti della mozione congiunta per il rinvio del punto. Motivazione: il fatto che non era ancora pervenuta, da parte degli Uffici Comunali preposti, la documentazione richiesta a fine della seduta dello scorso 29 aprile della 2^ Commissione consiliare. Questa riguarda apposite notizie sulla materia e sulle eventuali richieste di installazioni sul territorio comunale di Castrovillari, nonché l’istanza all’ARPACAL per un riscontro su possibili installazioni e impianti 5G. Nella mozione i dieci consiglieri, anche appartenenti alla minoranza, richiamano come una corretta istruttoria istituzionale preliminare su una tematica tanto delicata e dibattuta, quale quella della rete 5G e sullo stato attuale della sua presenza o attivazione nel territorio comunale, anche in riferimento all’ordinanza sindacale n° 139 del 16 aprile scorso(che vietava ogni installazione o sperimentazione sul territorio in attesa delle valutazioni degli Uffici interni e di linee guida da parte di di organismi specifici di tutela che accertino che non vi siano danni per la salute dei cittadini), sia assolutamente propedeutica ad un efficace e produttivo confronto consiliare.