TUTTE LE NOTIZIE DEL COMUNE DI CASTROVILLARI, VIA INTERNET 24h su 24h
Direttore Sindaco pro tempore
Direttore responsabile: G. Brunetti

Pronte risorse dedicate per i centri estivi. La Giunta adotta le guide per Avviso PDF Stampa E-mail
martedì 21 luglio 2020

 

Ancora nel segno dell’accoglienza, ma con uno sguardo più attento allo sviluppo armonioso ed imprescindibile dei più piccoli, supportando le famiglie. La Giunta Comunale di Castrovillari ha deliberato le linee guida per mettere a disposizione dei centri estivi, che si occupano della crescita dei minori e li accompagnano nei periodi estivi, svolgendo un servizio, per altro, particolarmente importante per le famiglie (di cui il capoluogo del Pollino ha storia), il finanziamento di 65mila euro, proveniente da un’apposita ed articolata misura, comunicata, per lo specifico, dalla Regione Calabria nelle sue linee d’indirizzo ed in seguito al decreto Rilancio del Governo per i Comuni, finalizzata a supportare tali capacità impegnate nelle attività educative e per l’inclusione sociale dei minori tra offerta didattica e momenti ludici nonché ricreativi ed espressivi. A riguardo i Servizi Sociali municipali predisporranno l'Avviso per consentire la partecipazione agli organismi che intendono presentare la propria progettualità e gestire l’attività dedicata. La disponibilità verrà resa dall’Ente con la modalità “a sportello”: ossia i gestori dei centri estivi presentano domanda di finanziamento e il Comune approva i relativi progetti a cui andranno, a termine stagione e in proporzione, le provvidenze previste a partire da appositi parametri di riferimento che gli interessati troveranno nel bando specifico che sarà pubblicato all’Albo Pretorio on-line. L’azione è finalizzata al potenziamento di queste realtà socio educative territoriali ma non solo. Nello spirito della manovra sicuramente la preoccupazione ferma di una ripartenza generale della società dopo i momenti di fermo dei mesi scorsi che hanno interessato tutti e che hanno avuto le loro ricadute importanti tra i più piccoli a cui si rivolge questa azione per una ripresa diffusa che non dimentichi nessuno anche se la sfida è molto più ampia ed ardua di quello che si vede o si pensa e che il nostro umano vuole e cerca di ridestare per affermare che è possibile.

 
< Prec.   Pros. >