TUTTE LE NOTIZIE DEL COMUNE DI CASTROVILLARI, VIA INTERNET 24h su 24h
Direttore Sindaco pro tempore
Direttore responsabile: G. Brunetti

I Cento anni dell'Istituto "Vittorio Veneto". Una Storia e un Patrimonio per il Mezzogiorno PDF Stampa E-mail
mercoledì 25 settembre 2019

 

1919-2019, un'opera tra piccoli grandi passi di due secoli. Il Comune di Castrovillari richiama il ruolo educativo svolto dall’Istituto “Vittorio Veneto” nella città e nel Territorio in questi cento anni di cammino solidale che, il 26 e 27 settembre, si ricordano con due giorni di celebrazioni- proprio su via Roma dove s’innalza l’antico plesso- nel segno di Padre Semeria, Don Minozzi e le Suore di Carità di Santa Maria, con Madre Clarac, Testimoni del Vero sguardo all’altro, al prossimo ed al più piccolo. Momenti che rilanceranno, a più voci , con diversi contributi, come l’incontro risveglia l’umano e la carità costruisce. “Una presenza- come ricordano in tanti- che ha impresso fatti ineludibili nelle contingenze, nei momenti bui e di smarrimento della gente- già dalla prima Guerra mondiale-, costruendo e generando un’umanità diversa. Tracce che vanno ben oltre la solidarietà ed il volontariato- pure apprezzabilissimi-, sfociando in opere che sfidano il Tempo: ovvero il Cuore del modo di vivere e condividere.” “Fattori inestimabili quanto ancora irrinunciabili nei nostri giorni – si percepisce -per quello che portano in dote contro l’indifferenza, facendo la vera differenza, indicando una strada che esce dall’estemporaneità di una bella iniziativa.” “E’ questo e molto di più quello che ci dice questa Tappa – lo si riconosce subito da ciò che trasmette la sua storia con gli avvenimenti connessi- perché è una nuova concezione di sé e degli altri che riapre, in maniera disarmante, la partita e, quindi, la riflessione sull’Io e la nostra persona nella e di fronte la realtà quotidiana.” Da qui l’assunto che provoca. La carità è un amore- ci suggeriranno, sicuramente, tra le righe, univoci, i diversi contributi a partire da più chiavi di lettura- perché nella carità uno porta la bellezza e il bene che gli sono accaduti. Ecco, allora, quello che sorprenderà l’evento nel capoluogo del Pollino.

 
< Prec.   Pros. >