TUTTE LE NOTIZIE DEL COMUNE DI CASTROVILLARI, VIA INTERNET 24h su 24h
Direttore Sindaco pro tempore
Direttore responsabile: G. Brunetti

Comune tra Tarip,Tari e Piano Rumore. L'Amministrazione precisa con l'assessore all'ambiente PDF Stampa E-mail
mercoledì 03 aprile 2019

 

“L’amministrazione comunale di Castrovillari nell’ultimo Consiglio comunale ha aggiornato il vecchio regolamento TARI disciplinando il meccanismo di misurazione del volume del rifiuto indifferenziato prodotto dalle singole utenze attraverso l’utilizzo degli appositi contenitori dotati di un meccanismo a radiofrequenza che permette di associare in maniera univoca l’utenza con il proprio ruolo del tributo da pagare.” Lo rilancia, a pochi giorni dalla seduta della massima assemblea cittadina, l’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, il quale entrando nello specifico ricorda “che il nuovo regolamento TARIP (Tariffazione Rifiuti Puntuale) aggiorna il piano nel segno di una differenziata sempre migliore e finalizzata a conferire sempre meno rifiuto in discarica per raggiungere insieme obiettivi migliori. Dal 1 Luglio, data di entrata in vigore del nuovo regolamento, sarà possibile contare il numero dei conferimenti di tutte le utenze.” “Tale novità rappresenta- sottolinea l’amministratore- la prima esperienza implementativa in tutto il panorama Regionale che va nella direzione di una maggiore responsabilizzazione e consapevolezza del rifiuto da parte dei cittadini verso la concretizzazione della direttiva europea riassumibile nello slogan “chi più inquina, più paga”. “Per tale motivo si invitano i cittadini che non hanno ancora ritirato l’apposito contenitore -fa appello- a recarsi presso l’infopoint, al piano terra di Palazzo Gallo, entro la data ultima del 1 Luglio oltre la quale verrà applicata una specifica penale. Con l’approvazione del regolamento TARIP abbiamo approvato in Consiglio -aggiunge- il piano economico dei costi dal quale discendono le tariffe per l’annualità 2019 rinnovando altresì tutte le scontistiche già attuate lo scorso anno. “Un meccanismo tabellare definisce il numero di svuotamenti consentiti, al di sotto dei quali non vi sono aumenti di costo nel tributo, mentre le eccedenze di svuotamenti saranno computate a fine anno e riportate a conguaglio nella bolletta dell’annualità 2020.” “Per agevolare il calcolo e favorire una maggiore consapevolezza di questo nuovo meccanismo, sarà reso disponibile a breve sul portale web dell’Ufficio Ambiente -annuncia- un simulatore con cui, in maniera semplice ed intuitiva sarà possibile effettuare una simulazione della propria tariffa in funzione di semplici parametri da inserire consistenti nel numero di componenti il nucleo famigliare, la metratura del proprio immobile e le eventuali eccedenze in termini di conferimenti.” “Il nuovo impianto normativo ha il fine ultimo -richiama Pace- di sensibilizzare il cittadino nell’effettuare una differenziata più efficiente riducendo al minimo la quantità di rifiuto indifferenziato che andrà in discarica perché non riciclabile e che ha degli elevati costi di smaltimento.” “L’altra azione legata alla qualità ambientale riguarda -ha ricordato l’assessore- il Piano Comunale di Zonizzazione Acustica, definibile come Piano Regolatore del Rumore; questo nasce come tutela del territorio all’inquinamento acustico di cui si parla per la prima volta con legge nazionale del 1991 a cui hanno fatto seguito la legge quadro del 1995 sino alla legge regionale del 2009.” “L’intervento prevede -chiarisce- la suddivisione del nostro territorio in 6 classi: dalla 1^ maggiormente tutelata alla 6^ di carattere industriale in funzione dell’uso prevalente e della concentrazione abitativa al fine di tendere alla salvaguardia della popolazione proprio dall’inquinamento acustico.” “Nelle norme tecniche d’attuazione -continua- sono indicate le opere (strade, aeroporti, impianti sportivi… ) per le quali, prima del rilascio del relativo permesso a costruire, è necessario avere una relazione di valutazione di impatto acustico in base alla quale il Comune rilascia il nulla-osta ove ci sia conformità con il Piano. In questo sono state inserite anche delle zone in cui attuare dei piani di risanamento acustico (PRA) tipo Viale del Lavoro nei pressi dell’Ospedale.” “L’attuazione dello stesso -conclude, per l’Amministrazione, Pace-, di cui pochissimi Comuni sono dotati, dimostra ancora una volta come la nostra Città sia moderna ed attenta a favorire le migliori condizioni di benessere e salvaguardia ambientale per i propri cittadini.”

 
< Prec.   Pros. >