TUTTE LE NOTIZIE DEL COMUNE DI CASTROVILLARI, VIA INTERNET 24h su 24h
Direttore Sindaco pro tempore
Direttore responsabile: G. Brunetti

Borse lavoro. Domande entro il 28 febbraio per 24 persone tra uomini e donne PDF Stampa E-mail
giovedì 07 febbraio 2019

 

Sino al 28 febbraio quanti sono interessati possono presentare domanda di accesso alle borse lavoro che l’Amministrazione comunale di Castrovillari, attraverso delibera e con propri fondi, ha ancora pensato e programmato per la formazione di due elenchi al fine di coinvolgere 24unità. Dodici sono rivolte alle donne per attività di pulizia nei plessi comunali e strutture ad esse concernenti e altre 12 per gli uomini da svolgere in opere di custodia e pulizia del canile municipale. Naturalmente, per qualsiasi ulteriore informazione, utile nel reperire e compilare il modello di domanda, gli interessati potranno andare sul sito dell’Ente, www.comune.castrovillari.cs.it alla voce Albo Pretorio – Avvisi Vari-, o rivolgersi al personale del Servizio Sociale comunale al primo piano di palazzo Gallo ed a disposizione lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9,30 alle ore 11 e martedì e giovedì dalle 15,30 alle ore 17. “L’azione- spiegano il Sindaco e l’Assessore, Domenico Lo Polito e Pino Russo, nel continuare a dare l’informativa-continua e si muove in quell’ambito di attenzione al sociale e per il bisogno- parte considerevole del programma di questa Amministrazione nonostante le riduzioni di risorse da parte dello Stato e il necessario rigore della spesa- che ha come preoccupazione principale la dignità della persona e il suo reinserimento i quali non possono che essere aiutati e sostenuti a partire da questi semplici ed ineludibili percorsi inclusivi. Non c’è crescita comune, d’altronde- affermano-, che possa bypassare questo Tipo di sguardo all’altro, parte del bene comune e che esige oggi, più che mai, una nuova cultura del lavoro e della solidarietà, in modo che questa sia un’occasione per tutelare coloro che, essendo più deboli, pagano per intero questo Tempo d’instabilità. Solo con questa coscienza (cioè che il lavoro è l’espressione del nostro essere), consapevolezza e implicazione, tese a distribuire le opportunità ed occasioni esistenti, si possono affrontare- asseriscono concludendo- le modificazioni in atto del nostro sistema, non relegando le fasce più deboli o svantaggiate della popolazione (come gli inoccupati) ad un assistenzialismo degradante. Su questo siamo incessantemente impegnati con tutto ciò che possiamo.”

 
< Prec.   Pros. >