TUTTE LE NOTIZIE DEL COMUNE DI CASTROVILLARI, VIA INTERNET 24h su 24h
Direttore Sindaco pro tempore
Direttore responsabile: G. Brunetti

Presepe Vivente. Il 26 dicembre nel rione Civita il primo momento dalle h.17,30 alle h.22 PDF Stampa E-mail
martedì 25 dicembre 2018

 

Poche ore ci dividono dal Santo Natale 2018 e dall’apertura, nel rione Civita di Castrovillari, del “Presepe Vivente” che richiama la tradizione napoletana del 1700 a cui è dedicata la Santa rievocazione, voluta dall’amministrazione comunale per il 26 dicembre e il 4 gennaio, dalle ore 17,30 alle ore 22, con la direzione artistica di Tilde Nocera e Renato Zicari, nonché il prezioso coinvolgimento attivo di associazioni del Territorio, della Parrocchia della S.S. Trinità e dell’apporto del Liceo Artistico Andrea Alfano. La proposizione si rifà ad un’epoca nella quale anche questo Presepe visse un momento particolare a tal punto da essere tramandato in maniera consolidata nel tempo a testimonianza della capacità di un popolo nel saper esprimere e determinare identità, valori, sensibilità e modi di accogliere la realtà e la vita. L’azione è configurata in un testo del 1324 catalogato in un atto notarile partenopeo del 1021. La rappresentazione, nel segno del secolo d’oro del presepe napoletano, sarà , così, incontrabile da tutti, anche con quelle impronte artistico- culturale che il Settecento offriva grazie alla dedizioni di uomini e donne. Il tutto si articola con personaggi e ambienti, opportunamente ricostruiti con un significato che i singoli elementi compongono per far incontrare Colui che è venuto al mondo per Tutti: a partire dai più deboli e per rispondere alla loro esigenza di compimento contro il rischio del Nulla. E’ l’occasione di riscatto e di liberazione che non guarda il colore della pelle, il sesso o la condizione se non esigenze di verità e di dignità a cui ciascuno tende e dove può rinascere il proprio “io”. La Fragilità e la speranza abbracciate sono il messaggio di questa interpretazione locale fatta di luoghi, costumi suggestivi, personaggi, chiavi di accesso all’interiorità dell’uomo che qui vengono esaltati con un susseguirsi di icone che portano alla tanto ricercata Risposta al Cuore dell’uomo, ferito nella nostalgia, nelle emozioni e nel suo decoro, ma ancora ripreso. Ecco cosa aiuta a riscoprire il cammino previsto tra le viuzze e le case del rione, rivisitate appositamente per rivivere un periodo forte del nostro Tempo che ha bisogno di ciascuno, come degli occhi e degli sguardi per afferrare la Bellezza che viene presentata e che si protrae nelle epoche guidata da Chi ci vuole bene dal profondo.

 
< Prec.   Pros. >